Holter cardiaco

Holter cardiaco: Il registratore del nostro cuore!

3 risposte per capire meglio cos’è, a cosa serve e come funziona

 

Holter cardiaco

Oggi scopriamo insieme al nostro Cardiologo Dott. Francesco Iachini Bellisarii l’importanza dell’uso dell’holter cardiaco e tutte le caratteristiche di questo esame non invasivo.

Che cos’è l’holter cardiaco?

L’ECG dinamico secondo Holter o semplicemente Holter cardiaco è una metodica diagnostica usata per monitorare l’attività elettrica del cuore durante un intervallo di tempo più o meno ampio.

Consiste essenzialmente in un elettrocardiogramma registrato in maniera continua per un periodo prolungato, in genere di 24-48 ore (in casi particolari fino anche a 7 giorni), mentre il paziente svolge le sue attività quotidiane. 

A che cosa serve l’Holter cardiaco?

L’Holter cardiaco è uno strumento importante nello studio di tutte le aritmie e di sintomi quali il cardiopalmo, le vertigini, le perdite di coscienza (sincopi). Talora è utile anche nelle condizioni di un difettoso apporto di sangue al cuore (ischemia) o di dolore toracico di natura da definire.

Come si svolge l’Holter cardiaco?

L’Holter cardiaco si effettua mediante l’applicazione sul torace anteriore di un piccolo apparecchio portatile (il registratore) di dimensioni inferiori ad un pacchetto di sigarette, che viene collegato  alla cute attraverso alcuni cavi connessi a degli elettrodi adesivi a bottone. Avviata la registrazione il paziente puo’ tornare quindi a casa. Durante la registrazione dell’Holter il paziente può eseguire le sue attività quotidiane (camminare, mangiare, dormire, salire le scale, cucinare) ed in particolare quelle in grado di evocare il disturbo motivo dell’esame, ponendo solo cura al fatto che gli elettrodi  non si stacchino dalla pelle per movimenti bruschi ed eccessivi.

Qualora si avverta un disturbo, questo può essere segnalato redigendo un apposito diario, indicando l’ora e il tipo di attività che si stava compiendo

Al termine delle 24 ore, il paziente deve recarsi nuovamente presso l’ambulatorio. Il personale sanitario quindi provvederà a rimuovere lo strumento contenente i dati della registrazione, e a scaricarli su un computer. Successivamente il cardiologo provvederà personalmente alla lettura dell’esame e alla compilazione di un accurato referto che verrà riconsegnato nel giro di pochi giorni.

Non vi sono controindicazioni all’esecuzione dell’Holter cardiaco in quanto esame innocuo e non invasivo.

condividi su
Share on facebook
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram
Categorie articoli

Newsletter

Select list(s)*

 

CONTATTI